Archive for OpenSource

Gusty Gibbon: rilasciata la Tribe 1

E’ stata rilasciata la prima alpha di Ubuntu Gusty Gibbon. Per delle informazioni complete su questa release potete leggere le relative note di rilascio.

Tra le novità più importanti abbiamo:

  • Gnome 2.19.2
  • Kernel Linux 2.6.22-6.13
  • Miglioramenti nella gestione dell’energia per i laptop
  • L’aggiunta di driver di default
  • Miglioramenti nella gestione dei bug e del bug reporting
  • Un tool di configurazione per X.org

Annunci

Lascia un commento

I migliori giochi Linux del 2007

Su Rangit è stato pubblicata la classifica dei migliori 8 giochi Linux del 2007. Eccola:

  1. Battle For Wesnoth
  2. Nexuiz
  3. America’s Army
  4. Enemy Territory : Quake Wars
  5. Tremulous
  6. Tux Racer
  7. World Of Padman
  8. Vendetta

Lascia un commento

Hollywood usa Linux

Leggendo alcune notizie su Digg ne ho trovata una interessante:

  • Digital Domain
  • Disney
  • Double Negative
  • DreamWorks Animation
  • Flash Film Works
  • Hammerhead
  • Industrial Light & Magic
  • Moving Picture Company
  • Pixar
  • Rhythm & Hues
  • Sony Pictures
  • Tippett
  • Weta Digital

Questa è la lista degli studios che ha usato Linux per la produzione di effetti ed animazioni. La seguente è invece la lista dei film realizzati usando Linux:

Leggi il seguito di questo post »

Comments (2)

L’Associazione per il Software Libero offre 50.000.000,00 di Euro al Governo

Lunedì 7 Maggio presso la Sala Stampa di Palazzo Chigi, il Ministro dell’Università e della Ricerca, Fabio Mussi, il Ministro per le Riforme e le Innovazioni nella Pubblica Amministrazione, Luigi Nicolais, assieme all’amministratore delegato di Microsoft Italia, Marco Comastri, hanno presentato alla stampa un protocollo d’intesa che prevede un rapporto di collaborazione che ha come obiettivi principali la formazione, il trasferimento tecnologico e la facilitazione di progetti di ricerca.

L’aspetto sicuramente più interessante dell’accordo è costituito dal fatto che malgrado non si sappia ancora quanto costerà questa operazione ai cittadini italiani, Microsoft si è resa disponibile ad erogare ben 737.300,00 euro in tre anni, ovvero 245.766,00 euro all’anno, poco più di 20.000,00 euro al mese da suddividere in tre Centri di Ricerca, ovviamente non in contanti, ma “tramite terze parti, sulla base delle necessità specifiche di prodotti hardware, software, servizi di supporto tecnico e attività formative”. Da sottolineare che questa cifra rappresenta lo 0,0007 % del fatturato della suddetta corporation, pari a 44.282.000.000,00 di dollari americani nell’anno 2006.

L’Associazione per il Software Libero (http://softwarelibero.it), sensibile alle difficoltà economiche del Governo, che si vede costretto ad accettare una cifra così irrisoria da parte di una multinazionale statunitense, ha deciso di venire incontro ai nostri rappresentanti proponendo un accordo molto più vantaggioso.

Al fine di realizzare quanto sopra indicato, l’Associazione per il Software Libero si impegna a mettere a disposizione del Governo, per un periodo di cinque anni, attività formative, materiale didattico, soluzioni tecnologiche e software, direttamente o delegando aziende italiane che lavorano nell’ambito del software libero, per un valore complessivo dell’ordine di 10.000.000,00 (dieci milioni) di euro all’anno.

Sono già stati avviati i contatti con due importanti atenei universitari del nostro paese, interessati anche loro ad investire nella ricerca utilizzando tecnologie rilasciate con licenza libera, unica garanzia di indipendenza tecnologica nonché accademica, come auspicato dall’articolo 33 della nostra Costituzione.

www.softwarelibero.it

Lascia un commento